Home » Ristoranti » Mangiar bene in sud Sardegna: 7 indirizzi da non perdere tra Chia, Pula e Cagliari
mangiar bene in sud sardegna: Zuppetta di fregola, con brodo di pesce di scoglio, arselle, cozze, gambero e scampo al Whiteluna Restaurant
Zuppetta di fregola, con brodo di pesce di scoglio, arselle, cozze, gambero e scampo al Whiteluna Restaurant & Lounge Bar di Chia.
Itinerari enogastronomici Ristoranti

Mangiar bene in sud Sardegna: 7 indirizzi da non perdere tra Chia, Pula e Cagliari

Il nostro viaggio alla ricerca delle eccellenze gastronomiche italiane continua in terra sarda. Dopo aver provato i migliori ristoranti della Costa Smeralda, siamo partiti verso la parte meridionale dell’isola. La Sardegna del sud è in forte espansione a livello turistico e sta crescendo velocemente anche il livello dell’offerta. Qui, il mare è ancora l’attrattiva principale. Chilometri di costa selvaggia bagnati da acque trasparenti che variano dal verde smeraldo all’azzurro intenso. La natura è incontaminata e offre scenari di rara bellezza. A promontori rocciosi, si alternano spiagge di sabbia finissima. Odori e colori che nel mondo ci invidiano, al pari delle ricchezze architettoniche delle più rinomate città d’arte.

Il capoluogo è chiaramente più antropizzato. Di certo, meno suggestivo delle piccole località costiere ma Cagliari, per ragioni diverse, si rivela polo importante di attrattiva turistica e teatro in cui vanno in scena chef notevolmente dotati.

Tutti i ristoranti sono specializzati in piatti di pesce freschissimo ma non mancano le sorprese per quanto riguarda la carne. La pecora, soprattutto, a dimostrazione che le tradizioni dettano legge anche nella tendenza gourmet degli ultimi tempi.

Crar’e Luna

Ristoranti gourmet Sardegna
Crar’e Luna (foto dal sito del ristorante)

Località Spartivento, nella zona di Chia: il locale è in aperta campagna, appena dietro le dune di sabbia di un mare cristallino. L’intenzione dei proprietari è di rappresentare, a tutto tondo, l’ospitalità, la cortesia e la magia della Sardegna meridionale. Il ristorante sorge sulle vestigia di un vecchio vigneto. Dal suo deperimento e dalla ristrutturazione del vecchio magazzino per il ricovero delle botti nasce il Crar’e Luna. Tutto, all’interno e all’esterno, parla sardo. La pietra, il legno, i colori pastello, ogni dettaglio è curato nei minimi particolari e i sapori dei piatti non tradiscono le aspettative. Fregola con vongole, cozze alla marinara, calamari alla brace. Possibile mangiare anche pizza e vegetariano. Da applauso la disponibilità del personale di sala.

Mirage

Ristoranti gourmet Sardegna
Crudo imperiale al ristorante Mirage di Chia

Il ristorante, gestito dai fratelli Cara, si trova anch’esso nella piana di Chia. È immerso in una vegetazione rigogliosa dove i profumi della macchia mediterranea incontrano i colori di un mare unico al mondo. Grande attenzione è riservata alla scelta delle materie prime, con uno occhio di riguardo alla produzione delle aziende agricole locali e al pescato giornaliero delle barche in ormeggio nella vicina baia dominata dalla Torre Spagnola. Lo chef ha un stile in equilibro tra le nuove tendenze della cucina moderna e gli antichi sapori della cucina tradizionale sarda. Particolare rilevanza assumono le ricette tipiche di Domus de Maria. Ospitalità, professionalità e sapori unici, uniti, a una cantina sapientemente selezionata, fanno del Mirage una delle eccellenze di questa terra. Cucina e pizzeria sono a vista. È possibile mangiare senza glutine ma quello che ci sentiamo di consigliare caldamente è il “Crudo imperiale”. Un’esplosione di colori e sapori composta da un carpaccio di scampi, gamberi rossi locali, tonno di Carloforte, pesce spada, ostriche di Tortolì, tartufi di mare, vongole veraci, cozze. Dopo di questo, al vostro gusto, niente più sarà come prima.

Bithia

Ristoranti gourmet Sardegna
Polpo con verdure ed emulsione agli agrumi al ristorante Bithia di Chia (foto dal sito del ristorante)

Il ristorante è a Chia, frazione del Comune di Domus De Maria. Il locale ha a disposizione un giardino suggestivo, totalmente immerso nella natura. La cena all’aperto acquista valenza in un’atmosfera accogliente e rilassante. È possibile cenare sotto le stelle accompagnati nel percorso gastronomico dal gentile e discreto personale di sala. Cucina prevalentemente a base di pesce con la possibilità di mangiare anche pizza o richiedere il menu vegetariano. Ottimo tonno alla piastra e uno spaghetto alle vongole che ricorderemo a lungo.

Whiteluna

Ristoranti gourmet Sardegna
Whiteluna Restaurant & Lounge Bar a Chia

Il Whiteluna, a Chia in viale Belvedere, è sia ristorante che Lounge Bar. Il locale è di recente ristrutturazione e le linee architettoniche sono ispirate, nei colori e nelle forme, al mare del sud della Sardegna. La proposta gastronomica ruota attorno a una cucina mediterranea rivisitata. Nel menu spiccano i piatti della tradizione di mare ma anche quella legata ai prodotti di terra. Zuppetta di fregola, con brodo di pesce di scoglio, arselle, cozze, gambero e scampo oppure le Tellutzas al ragù di pecora con pecorino, ma anche semplici piatti mediterranei, nati dall’estro e dalla passione degli chef: il Polpo di scoglio arrostito con ortaggi di stagione su vellutata di cannellini oppure la Triglia in crosta di carbone con julienne d’indivia brasata e bisque di crostacei.
La proposta food non si limita alla cucina, il Whiteluna è anche Sushi Bar con show cooking e preparazione live di piatti giapponesi da parte del rinomato sushi chef Sato.
La carta dei vini offre una scelta di circa 50 etichette selezionate soprattutto sul territorio Sardo con qualche infiltrazione nazionale e internazionale. Una piacevole sorpresa.

Soggiornato abbondantemente sulla costa, ci addentriamo verso Pula. Ci hanno parlato di un piccolo ristorante che sta rivitalizzando il concetto di cucina mediterranea.

Cucina Machrì

Ristiranti gourmet Sardegna
Cucina Machrì a Pula

Siamo a Pula, in via Lamarmora 53. Il locale si chiama “Cucina Machrì” e lo chef è Christian Collu. La sala interna è accogliente e pulita. Si presenta arredata come un piccolo bistrot con cucina a vista. Possibile cenare anche nel dehor esterno parzialmente riparato dalla strada grazie a una graziosa struttura in ferro bianco decorata di verde e profumate erbe aromatiche. L’atmosfera è informale. La cucina, come accennato, è mediterranea, il più delle volte ispirata alla tradizione. Usando tecniche moderne lo chef esalta i profumi di un tempo, sperimentando, spesso, abbinamenti curiosi con l’intento di rinverdire le ricette della tradizione sarda piuttosto che uscire dal solcato reinterpretandole completamente.
La scelta di utilizzare materie prime del territorio è preponderante.
Squisito il riso venere con gambero rosso crudo. Notevole la seppia in crema di piselli. Indimenticabile il cappone in salsa allo zafferano.
Particolare attenzione merita anche la cantina. La scelta di dotarsi, oltre al vino, anche di una caratteristica offerta di birre artigianali locali è originale e molto apprezzabile.

Soddisfatti e ben pasciuti, da Pula puntiamo il navigatore verso Cagliari.
La prima tappa che ci siamo prefissi è in Via S. Salvatore da Horta 7.

Da Marino al St. Remy

Ristoranti gourmet Sardegna
La cantina del ristorante da Marino al St. Remy a Cagliari

Siamo in una delle vie più caratteristiche di Cagliari, il titolare Marino accoglie personalmente ogni cliente. Cordialità innata e professionalità acquisita in anni di formazione in prestigiosi Hotel internazionali traspaiono al primo cenno d’intesa. La cucina è ispirata alla tradizione mediterranea. Una cucina in cui l’equilibrio tra profumi, colori e sapori è di fondamentale importanza. Il connubio tra tradizione e innovazione è all’insegna di una ricercata armonia che tenda costantemente ad esaltare il gusto della materia prima. Ogni pietanza del menu, sia essa di mare o di terra, è preparata seguendo codici di qualità altissima. La composizione dei piatti, sempre elegante, risponde a standard estetici che rimangono impressi nella memoria. Locale arredato con classe. Cantina ricca di vini pregiati nazionali e internazionali. Da non perdere (per nessuna ragione al mondo) la Tartare di tonno rosso su cuore di burrata e il Carpaccio di pescato con emulsione al lemongrass.

Luigi Pomata Restaurant

Ristoranti gourmet Sardegna
Luigi Pomata Restaurant a Cagliari

Il ristorante, in Viale Regina Margherita 14 a Cagliari, è composto da tre sale, una terrazza e un bistrot. Tavoli in legno scuro, tovaglie rosse e pareti grigio perla danno alle sale un suggestivo gusto orientale. Ambiente e arredi sono minimalisti, sobri e al contempo caldi e avvolgenti. Lo chef, Luigi Pomata, è originario di Carloforte. Logico, quindi, che abbia una predilezione per il tonno rosso. La sua è una cucina fresca, nella quale utilizza materia prima locale, principalmente di pesce. All’interno del menù lo chef dà ampio spazio, oltre che al tonno, anche al resto del pescato giornaliero con antipasti, primi e secondi sia crudi che cotti. I tagliolini di pasta fresca con crudaiola di gamberi rossi, pomodorini appassiti e uova di pesce al profumo di tartufo ci sono sembrati degni di nota, indelebili nella memoria, di una bontà archetipica.

 

Post più letti

Newsletter

Tieniti aggiornato sulle ultime news di The Tasty Ways

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Facebook

Twitter

#Sushi da tre stelle Michelin per soli nove coperti: il primato di Araki https://t.co/WsSjWlRQPn https://t.co/zZZORRsRXZ

Voglia di #pizzagourmet? #TasteIT a Modena e Reggio Emilia… https://t.co/850esKTI7N https://t.co/SFYXu7884N

#Sushi mania: 4 regole d’oro per gustarlo al meglio e mangiarlo in sicurezza https://t.co/y89LS9GzJe https://t.co/V4HJGoqyCm

#Sushi mania: 4 regole d’oro per gustarlo al meglio e mangiarlo in sicurezza https://t.co/LNS7GqqMPV https://t.co/mRxfOAdPku

Estate 2017: viaggio tra le #eccellenzegastronomichecalabresi https://t.co/CPYv3KtDEW https://t.co/IQ5rJfsMRx

Load More...

Post più condivisi