Home » Ristoranti » Cucina “democratica” a Roma: The Corner di Marco Martini
Marco Martini, lo chef.
Marco Martini, lo chef.
Ospitalità Ristoranti

Cucina “democratica” a Roma: The Corner di Marco Martini

Ha appena trent’anni Marco Martini, eppure è già chef patron (per di più stellato) di una bellissima struttura romana, ubicata strategicamente su Viale Aventino, nelle vicinanze del Colosseo. Gli ambienti, contigui alla Townhouse con le sue 11 camere, sono diversificati: c’è l’originale sala liberty del ristorante, con le vetrate, il pergolato e mille piante; ma ci sono anche diversi spazi esterni, fra cui una terrazza convertita in open garden, che di sera si anima grazie a un servizio di aperitivi gourmet.

The Corner - La sala - foto di Bruno D’Amata
La sala (ph. Bruno D’Amata).

Carriera veloce in cucina dopo il pallone ovale

Tappe bruciate, un po’ come le ultime yard della sua vita precedente. Quando Marco Martini giocava a rugby, il pallone ovale conficcato in corpo nelle partite della nazionale giovanile e in serie A. Agonismo e gagliardia non sono certo scemati, quando ha optato per un’altra divisa, andando a sfornare qualche pizza, per poi affiancare Antonello Colonna, prima in stage, poi da commis, per finire sous-chef e chef executive dell’Open Colonna. E ancora l’Apsleys di Heinz Beck e il ristorante di Tom Aikens a Londra, in cerca di nuovi stimoli prima dell’affondo sul campo romano.

The Corner - Rigatone mare e monti - foto Andrea Di Lorenzo
Rigatone mare e monti (ph. Andrea Di Lorenzo).

Nel 2013 parte infatti l’avventura della Stazione di posta, locale che definire informale è poco situato nella periferia cittadina, dove per la prima volta Martini si esprime da chef: la formula è democratica, la cucina pienamente gastronomica, tanto che a stretto giro arriva la stella Michelin. The Corner tuttavia, inaugurato nel 2016, è un’altra cosa: perché Martini è patron, senza laccioli proprietari, e per l’eleganza della struttura, che gli mette a disposizione i mezzi per far meglio.

The Corner - Lo staff - foto Andrea Di Lorenzo
Lo staff (ph. Andrea Di Lorenzo)

Invariata resta invece la squadra, come nei campionati vittoriosi: con Martini ci sono il sous-chef Vincenzo Paolicelli e il direttore di sala Andrea Farletti; neppure il lavapiatti è cambiato. Mentre lo shaker è nelle mani di Matteo Nicolì, sia nella lounge, dove è disponibile una piccola carta di piatti storici, che al ristorante. Martini è stato fra i primi a puntare sull’abbinamento con i miscelati e la sinergia, anche via garnish, è totale: novità dell’anno è il Martini di Martini, servito sul sottobicchiere di un tappeto spruzzato di essenza di pino silvestre dentro una lampada di Aladino; a miscelare vermouth dry alla salicornia e Gin Mare al tavolo è il nuovo bar manager Daniele Gentili. In carta restano comunque 180 etichette, in gran parte da vitigni autoctoni e piccole cantine.

The Corner - Piccione carruba e carote - foto Andrea Di Lorenzo
Piccione carruba e carote (ph. Andrea Di Lorenzo)

Piatti stellati a prezzi interessanti

A pranzo c’è una formula easy, ma i menu degustazione della sera, con la loro mitragliata di piatti, restano democratici nello spirito e nei prezzi, che partono dai 55 euro. “Perché la mia cucina viene dal basso”, ama ripetere lo chef. E le memorie romane non mancano in piatti, che pure cercano il contrasto con altre culture, soprattutto orientali, oppure forme del mangiare. Romana è la definizione del gusto vivido e ancestrale, si direbbe a tratti contadino, attorno al quale impazza il gioco.

The Corner - Anatra tamarindo e ravanelli - foto Andrea Di Lorenzo
Anatra tamarindo e ravanelli (ph. Andrea Di Lorenzo)

Pizza bianca e mortadella in forma di raviolo; carbonara e cacciatora, di rana pescatrice però; porchetta sì, ma di ricciola: nulla cambia, se non il twist della sorpresa, nell’inversione fra carne e pesce o nell’ennesima contaminazione spiazzante.
Autrice: Alessandra Meldolesi

Ristorante The Corner
Viale Aventino 121 – 00153 Roma
Tel. +39 06 45597350
Mail: thecornerrestaurantrome@gmail.com
www.thecornerrome.com

Lascia un commento

avatar
Nieddittas

Post più letti

Newsletter

Tieniti aggiornato sulle ultime news di The Tasty Ways

  • Consulta la privacy policy
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Facebook

Twitter

Cozze Nieddittas, crema di pane fritto e nuvola di aceto di shiso. By Terry Giacomello https://t.co/rGDyNb4miZ https://t.co/iaiUDJNbZU

Cozze Nieddittas, patate, pane e limone: in cucina chef Marco Martini https://t.co/2Mw30ZFIIE https://t.co/NP21eNwCm0

Spaghetti, polvere di Cozze Nieddittas e profumo di mare: la firma è dello chef è Roy Caceres https://t.co/IdXiRI811p

Cozze Nieddittas, spuma di patate, alghe e riso soffiato: parole e musica dello chef Felice Lo Basso… https://t.co/yW1vyNy2iE

#Sushi da tre stelle Michelin per soli nove coperti: il primato di Araki https://t.co/WsSjWlRQPn https://t.co/zZZORRsRXZ

Load More...

Post più condivisi