Home » Talent e dintorni » Francesco Gabbani. Tra parole e cibo, la leggerezza che l’Italia vuole
Francesco Gabbani e il ballerino 'scimmia' sul palco di Sanremo
Talent e dintorni

Francesco Gabbani. Tra parole e cibo, la leggerezza che l’Italia vuole

Passata lo sbronza sanremese ‒ a bocce ferme ‒ viene più facile abbozzare una disamina che contestualizzi la kermesse canora più importante d’Italia in un’atmosfera più ampia che potremmo riassumere nella trita locuzione: “dove sta andando il mondo”.

Tra Masterchef e talent show

Ebbene, la vittoria di Francesco Gabbani ci dice un paio di cose. Anzitutto l’importanza dei reality nell’immaginario collettivo. Alla lunga lista degli “artisti” usciti dai maggiori talent show (Elodie, Sergione Sylvestre, Alessio Bernabei, Chiara, Nesli, Alice Paba, Michele Bravi e Giusy Ferreri) si va ad aggiungere anche l’uomo che si cela dentro la scimmia del vincitore. Eh già, perché il ballerino dietro la maschera ‒ che, presumibilmente, ha inventato il balletto più imitato nell’anno a venire ‒ altri non è che Filippo Ranaldi, coreografo di X Factor. Quasi una lobby che, via via, sta conquistando terreno nei palinsesti televisivi.

A dimostrazione che il movimento sta acquisendo sempre più la caratura di un monopolio, un cameo di prestigio è toccato anche allo chef Carlo Cracco, star di Masterchef Italia. Una breve apparizione sul palco sanremese, senza addurre più di qualche parola, quasi bastasse la sola presenza scenica ad onorare il cachet.

Francesco Gabbani
Lo chef Carlo Cracco a Sanremo 2017 (foto da www.assets.junglam.com)

È tempo di sentirsi frivoli

Un link quello tra “Occidentali’s Karma” e universo gastronomico che ci spiega, senza ulteriori fraintendimenti, quanto, oggi, in Italia, sia basilare la voglia di disimpegno. Non è un caso che gli italiani abbiano preferito la (apparente) leggerezza di Francesco Gabbani al sermone di Fiorella Mannoia. Insomma, piuttosto che stare a sentire chi, dal pulpito, ti spiega la vita e come condurla, è arrivato il momento di buttarla in vacca e iniziare a ballare.

Gettarsi alle spalle i terremoti, le inondazioni, le nevicate e la crisi economica e farsi un balletto o una bella mangiata per stemperare gli animi, per liberare endorfine, per tornare finalmente a godere di qualcosa. E allora ben vengano Francesco Gabbani e la sua scimmia, ben venga “Occidentali’s Karma” che, anche se infarcita di frasi fatte e luoghi comuni, non è banale come sembra. E non è acuta come dicono. È quel giusto mezzo che fa nazional popolare, che ci fa ballare insieme senza sentirci stupidi, che fa sorvolare sulla coreografia didascalica (“Quando la vita si distrae, cadono gli uomini”… e la scimmia si accuccia. “La scimmia si rialza”… e la scimmia si rialza), e ci fa apprezzare le cose senza attivare alcun senso critico. Questione di percezione, direbbe qualcuno. Quella particolare attitudine che permette un “sentire” di pancia, lontano da troppi razionalismi. Eppure, il testo della hit è un classico esempio di come una semplicità funzionale sia difficile da raggiungere. C’è bisogno di maestria e ingredienti studiati ad hoc, di sensibilità e grande conoscenza tecnica in vista di approntare un’amalgama perfetta. Per i parolieri come per i grandi chef. Una leggerezza piuttosto ricercata, insomma. Una leggerezza dannatamente seria.

Lascia un commento

avatar
Nieddittas

Post più letti

Newsletter

Tieniti aggiornato sulle ultime news di The Tasty Ways

  • Consulta la privacy policy
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Facebook

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating access token: Session has expired on Sunday, 12-Aug-18 08:16:58 PDT. The current time is Monday, 10-Dec-18 12:08:04 PST.
Type: OAuthException
Code: 190
Subcode: 463
Please refer to our Error Message Reference.

Twitter

Nella scia della Caravella: il boom della Ristorazione Amalfitana https://t.co/0pvKOKxXDG https://t.co/v24chL03QN

Pesce ma dolce, ecco la cucina di lago da non perdere https://t.co/ExoEXNnRjS https://t.co/lWVz7SFZHn

Dove mangiare a Milano, 5 indirizzi da non perdere https://t.co/OfHXSt17nZ https://t.co/63ed8gcVhQ

Lava in mare: le novità della #ristorazionesiciliana https://t.co/FTxRjj6yqu https://t.co/pJO4vBPfNQ

Fais, Camedda, Marongiu: la nuova cucina sarda che piace https://t.co/a2DjBesQIj https://t.co/fDnr6WTGaD

Load More...

Post più condivisi