Home » Varie » Le arance della Reggia di Caserta: marmellata per un progetto antiviolenza
Varie

Le arance della Reggia di Caserta: marmellata per un progetto antiviolenza

marmellata reggia di caserta
© Le Ghiottonerie di Casa Lorena

Le arance della Reggia di Caserta diventano marmellata per un progetto antiviolenza: è la bellissima iniziativa della cooperativa sociale E.V.A, a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, che si occupa del reinserimento in società e dell’inclusione di donne vittime di violenza.

Marmellata reggia caserta

Progetto Casa Lorena: vittime di violenza che si reinventano

La violenza maschile sulle donne è un argomento ormai tristemente noto e che occupa una pagina fin troppo ampia della nostra cronaca quotidiana. Il centro antiviolenza Casa Lorena, fondato dalla onlus E.V.A., lotta da anni contro la violenza sulle donne e lo fa focalizzandosi soprattutto su ciò che viene dopo il salvataggio delle vittime. Non basta, infatti, sottrarre le donne alla violenza, ma occorre anche pensare al loro futuro, in un contesto spesso degradato e che non offre molte possibilità.

Ecco allora che nasce una bellissima iniziativa sfruttando uno dei patrimoni culturali più noti del territorio: la meravigliosa Reggia di Caserta. Forse non tutti sanno che nell’enorme e famosissimo giardino del palazzo reale crescono rigogliosi alberi di arance, alberi i cui frutti sono annualmente destinati al macero. Con il progetto della cooperativa sociale E.V.A., adesso quei frutti possono essere impiegati in modo utile: vengono trasformati in deliziosa marmellata, prodotta interamente dalle donne ospiti del centro antiviolenza.

marmellata reggia di caserta
© Le Ghiottonerie di Casa Lorena

Marmellata delle Regine: tra inclusione e lotta agli sprechi

Si tratta di una marmellata, fra l’altro, che rispetta le principali linee guida in tema di alimentazione sana: contiene pochissima pectina e lo zucchero non supera la quantità di frutta. Il nome scelto dalle sue creatrici è Marmellata delle Regine e promette davvero bene. Le donne del centro antiviolenza casertano sono già impegnate su altri progetti enogastronomici, con la produzione di taralli e creme spalmabili, nati da altre importanti collaborazioni, come quella con gli chef della Pizzeria Rossopomodoro.

La Marmellata delle Regine è realizzata con arance raccolte nel Parco Reale e nel Giardino Inglese. È un mix bilanciato di dolce e aspro che si combina benissimo con i formaggi, ma può essere utilizzata anche per dolci o spalmata sul pane. 100 grammi di prodotto contengono circa 287 kcal.

La Marmellata delle Regine si aggiunge, dunque, alle altre ghiottonerie di Casa Lorena, un catalogo già ricco e gustoso di prelibatezze sane, ecologiche, solidali e che hanno l’innegabile vantaggio di essere state prodotte nella legalità e nell’inclusione. In un mese sono stati prodotti ben 500 barattoli, tutti andati a ruba: al momento le marmellate risultano esaurite sul sito e-commerce di E.V.A.

Add Comment

Click here to post a comment

DAO Content

Post più letti

Newsletter

Tieniti aggiornato sulle ultime news di The Tasty Ways

  • Consulta la privacy policy
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.